venerdì, agosto 25, 2006

Ritratti.....




Dannati amatissimi amici!

Potrò mai lasciarvi soli?

Naturalmente...

Un giorno anche per me la campana suonerà lenti rintocchi e i corvi voleranno sul mio bianco scheletro!

Ma non oggi amici miei, oggi siamo alle porte di uno storico cambio di rotta!!!

Ebbenesì, ormai la calda stagione non è che un ricordo, i serial killer si placano, le spiagge si svuotano, la gente perde quel marroncino colorito che tanto ha agognato per tutto l'anno.

E torna l'incanto del freddo, con i suoi schiaffi gelati, le sue coperte bombate.

Resoconto di una stagione alla moda:

Mi ero ripromesso diverse cose da portare avanti in questi 3 mesi di sole e con discreta soddisfazione posso tranquillamente dire di averle realizzate tutte!

o quasi....

Si perchè è propio ganzo vedere quanto velocemente l'animo umano risorge dalla merda, anche se a stò giro credevo di lasciarci lo zampino e di vagare nell'oblio del ricordo per secoli e secoli ...

Così non è stato

Grazie a dio aggiungerei!!

Dunque Ridiamo cantiamo e brindiamo!
che ancora il tristo mietitore è lontano
e la vita nel fior della sua gioia ci sembra fedele e gentile amica
ancora insieme dunque fratelli miei!
nelle lande della terra di mezzo godiamo di questo soleggiato meriggio estivo
senza troppo attardarsi su pensieri che incupiscono l'animo!
Dietro ad ogni angolo un drago e una dolce fanciulla
sotto ogni lago la corona del re
dentro ogni cuore il coraggio del leone
perchè giovani e belli corriamo con ali incantate nelle notti di mezza estate!



venerdì, agosto 18, 2006

nella terra delle vie di mezzo!


Lavoro mezza giornata, l'altra mezza la passo a fare dolci e a dormire!!

ormai son diventato una casalinga paura! Oggi per i ragasuoli del gdr ho preparato un plumcake al limone!!

Ed era pure bono, se lo sono praticamente divorato, c'è da dire che in questo clima di ferie mi sento un pò solo...

Mio cugginetto è partito per la semana grande, solo la storia potrà raccontare le sue gesta ai posteri.

Grazie a dio Rudolf Bancone, ovverosia il mio sensei, è presente e attivo indi passo le mie serate a tirare calci e pugni

Sinceramente potrei anche prendermi qualche giorno per farmi un giretto, ma ancora non mi si è prospettata nessuna valida opzione da prendere al volo....


un pò come un vegetariano alla sagra del cinghiale in umido, da fare ci sarebbe ma anche no dai..... stò comunque seguendo alla lettere le mie regole dell'estate, ho preso il sole, sono single e per ultimo ho il sedere intatto e eterosessuale! notiziona direi!!

approposito, ho già pronte le scenografie, i personaggi e 2 su 5 canzoni del mio spettacolo e inoltre ho pure ingaggiato un gruppo per la parte musicale! mi mancano 3 canzoni e i dialoghi!!

Con la dovuta calma visto che comunque sono già stato richiesto dalla mia compagnia teatrale.

Tante cose tante cose tante cose....

martedì, agosto 15, 2006

M'era parso d'aver perso la luna!



Erano tanti e tutti neri!

3 giorni di pvc e tacchi

Tornato da circa 2 ore non ho saputo far passare la notte.... sarà che non riesco a dormire!
Mha la buona vecchia masturbazione non funziona più come una volta, un tempo mi sarei addormentato come un bimbo, ma evidentemente è troppa l'adrenalina accumulata in 3 giorni di goth & love!

Comunquesia eccomi qua di fronte alla mia tastiera per descrivere un bluesman ad un raduno gothico internazionale!

La prima cosa che ti salta agli occhi è il nero, ma tanto nero.... una marea nera che come un'enorme blob con le puntine rosa si dimena e passeggia!

Da notare le sfilate di meravigliosi colori fucsia e verde fosforescente uniti ad improponibili anfibi e armature che passavono dal tecno-punk alle cotte di maglia medievali.

Io da buon osservatore mi son messo da una parte e ho visto sia i gruppi musicali che la gente, vista, guardata ma non approfondita, mi sentivo come un bambino di fronte al passaggio del circo che per una sabbiosa città trasporta elefanti e leoni, distribuisce volantini, parla nei megafoni....

ma non voglio essere offensivo, mi sono divertito e mi sono piaciuti quasi tutti i gruppi che ho sentito, gente molto appassionata e appassionante.

Vorrei definirli un'elite di sensibili pensatori, ma purtroppo ne conosco molti di persona e sò che sotto i loro modi raffinati si nasconde in diversi casi uno xenofobo rozzo essere incompleto che urla ai 4 venti la sua infelicità, senza sapere che la sua tragedia è autocombustione...

bha! forse l'insonnia mi rende piuttosto critico!

era dai tempi dei rancid che non pogavo così di gusto ad un concerto, i ministry sono stati fottutamente avanti, rozzi, rumorosi, ma meravigliosi....

appena il mio adorato cugino mi darà la macchina fotografica vi farò una bellissima cronostoria dell'evento!

fino a quel momento

In goth we trust!


mercoledì, agosto 09, 2006

Venus in furs....


Shiny, shiny, shiny boots of leather
Whiplash girlchild in the dark
Comes in bells, your servant, don't forsake him
Strike, dear mistress, and cure his heart
Downy sins of streetlight fancies
Chase the costumes she shall wear
Ermine furs adorn the imperious
Severin, Severin awaits you there

Siore e Siori benvegnuti nel fantastico mondo di SNAP!!

Troverete alcune creature dai tratti così grotteschi da non poter essere delineate in un immagine, fantastiche avventure vi attendono, le vostre percezioni saranno alterate da un continuo altalenare tra psicosi e folle gioia!

Ma datemi il tempo di darvi un consiglio! questo circo non è certo adatto ai fragili di cuore!!


Mangiando e bevendo stasera mi son finalmente reso conto che, anche se ormai trentenne vedo e vivo il rapporto con la mia famiglia in maniera sempre più distaccata...

Oltre a quello che potremmo definire "affetto genetico" loro con me non ci incastrano propio una mazza!!

Poveri cori non che mi abbiano fatto niente, semplicemente quella che nella maggior parte dei casi è una condizione dettata dal disagio adolescenziale unito ad una buona pioggia di ormoni per me è una realta che valica la fatidica soglia dei 25 anni, età in cui una persona entra nell'età matura e riesce ad avvicinarsi al pensiero "maturo" dei genitori!!!

Col cazzo!

ma non certo perchè io non ci metta tutta la buona volontà, semplicemente siamo in 2 mondi diversi!!

voi a sto punto direte

E A NOI??!!

bè cazzo pretendete, è il mio blog!!!

lunedì, agosto 07, 2006

Satellite of love!


Satellite's gone
up to the skies
Things like that drive me
out of my mind

I watched it for a little while
I like to watch things on TV

Ed Ecchime qua!!! dopo una lunga e meritoria vacanza blogghistica torno ad informare i miei amati e stimati nonchè sfondati lettori su quello che definirei un fine settimana "tranquillo"

Deluso e deludente col cuore infranto ti ho salutato o sarda vacanza....

mi sono gettato sullo zero, locale all'aperto in quel di firenze nord e a dispetto di tutti i pronostici la serata è stata positivissima!

il sabato è stato abbastanza tipico, cencios, bevuta, 4 del mattino.....

Dunque niente d'incredibile carissimi snapposi, mi sono mantenuto tranquillo per venerdi!!! m'era luna!!!! accoglimi a fruste aperte, il tuo più amato figlio stà per arrivare!!!

ma questa è un'altra storia......


giovedì, agosto 03, 2006

When the Music is over!

Turn up the light!

Cast......

io:


I picci e la fabi:

Franco............ e Antonella la sua dolce metà!





























Ho visto cose che voi del continente nemmeno potete immaginare!

Questa è una storia di polpi e pistaggi...

Nell'incantevole isola della maddalena c'è una casa, non è una villa ma nemmeno una baraccuccia non è una casa scomoda e stretta ma bensì è la casa di franco!!

ora dovete sapere che i maddalenini sono persone molto molto cordiali e passano la loro giornata tra pesca e il Madrau (la cui birra è ormai leggenda in tutti i decumani) gente semplice che fuma erba pipa e ama i frutti della terra e naturalmente del mare!

Franco abita in una casa sulla sommità di via monte sinai, detta così sembrerebbe un pò pretensiosa come via e magari qualcuno si aspetterebbe di trovare un roveto in fiamme quando entra in casa, ma invece mai vi fù locazione più appropiata!

Tra le candide scogliere e le dolci spiagge la vita a maddalena scorre come il vento che colpisce l'isola, a volte leggero e fresco, altre invece impetuoso e violento!

Io sono arrivato con il mio buon carretto ricolmo di fuochi d'artificio per stravolgere un pò la tranquilla vita maddalenina ma invece in compagnia di piccifabi (o fabipicci dipende dai momenti) ho passato una sobria e felice settimana.

Il mare... si sà che è sempre un gran richiamo, ti porta la mente a ovest nelle terre d'oro e argento, alle volte un velo di malinconia mi copriva gli occhi, ma subito potevo contare sull'ausilio di tutti i miei vecchi e nuovi amici isolani!

Come dimenticare dunque i pasti consumati all'ombra della veranda! Antonella mitologica cuoca sapeva sempre riempire pance e animi nel migliore dei modi!

Maddalena mia nuova nostalgia, isola del mio cuor!
Come farò a lasciarti!